La dieta per la diverticolite

A volte, soprattutto quando invecchiano, le persone possono sviluppare piccole sacche sporgenti nel rivestimento dell’intestino crasso. Queste formazioni sono chiamati diverticoli e la condizione è nota come diverticolosi.

Quando le buste si infiammano o si infettano, si verifica una condizione a volte molto dolorosa chiamata diverticolite. I sintomi della diverticolite sono legati ad un dolore addominale , si manifestano anche con nausea , vomito , gonfiore , febbre, costipazione o diarrea.

Molti esperti ritengono che una dieta povera di fibre possa portare a diverticolosi e diverticolite. Questo potrebbe essere il motivo per cui le persone in Asia e Africa, dove la dieta tende ad essere più ricca di fibre, hanno un’incidenza molto bassa della condizione.

La diverticolosi di solito causa pochi o nessun sintomo; lasciando molte persone inconsapevoli della presenza di diverticoli.

Potrebbe essere necessario trattare la diverticolite con antibiotici o, nei casi più gravi, con un intervento chirurgico.

Cibi da evitare

una dieta ricca di carni rosse e lavorate potrebbe aumentare il rischio di sviluppare diverticolite.

D’altra parte, una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali è associata a un rischio ridotto.

Una dieta occidentale standard ricca di grassi e zuccheri e povera di fibre può essere collegata a una maggiore incidenza di diverticolite.

La ricerca suggerisce che evitare i seguenti alimenti può aiutare a prevenire la diverticolite o ridurne i sintomi:

  • carne rossa
  • grani raffinati
  • latticini interi
  • cibi fritti
  • I medici raccomandavano di evitare noci, popcorn e la maggior parte dei semi, la teoria è che le minuscole particelle di questi alimenti potrebbero rimanere incastrate nelle buste e causare infezioni.Alcune ricerche più vecchie hanno anche suggerito che le persone con diverticolite dovrebbero evitare l’alcol.

Seguire una dieta a basso contenuto di FODMAP ha benefici per le persone con sindrome dell’intestino irritabile e potrebbe anche aiutare alcune persone con diverticolite.

I FODMAP sono un tipo di carboidrato. È sinonimo di oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli.

Alcune ricerche suggeriscono che una dieta a basso contenuto di FODMAP potrebbe prevenire l’alta pressione nel colon, che, in teoria, potrebbe aiutare le persone a evitare o correggere la diverticolite.

In questa dieta, le persone evitano cibi ad alto contenuto di FODMAPS. Esempi di cibi da evitare includono:

  • alcuni frutti, come mele, pere e prugne
  • latticini, come latte, yogurt e gelato
  • cibi fermentati, come crauti o kimchi
  • fagioli
  • cavolo
  • cavoletti di Bruxelles
  • cipolle e aglio

Dieta per diverticolite

Se si verificano sintomi gravi da diverticolite, il medico può raccomandare una dieta liquida per diverticolite come parte del trattamento, che può includere:

  • acqua
  • Succhi di frutta
  • Brodo

A poco a poco puoi tornare a una dieta regolare. Il medico può consigliarti di iniziare con cibi a basso contenuto di fibre (pane bianco, carne, pollame, pesce, uova e latticini) prima di introdurre cibi ricchi di fibre.

La fibra ammorbidisce e aggiunge volume alle feci, aiutandole a passare più facilmente attraverso il colon. Riduce anche la pressione nel tratto digestivo.

Molti studi dimostrano che mangiare cibi ricchi di fibre può aiutare a controllare i sintomi diverticolari. Le donne di età inferiore ai 51 anni dovrebbero mirare a 25 grammi di fibre al giorno. Gli uomini di età inferiore ai 51 anni dovrebbero mirare a 38 grammi di fibre al giorno. Le donne di età pari o superiore a 51 anni dovrebbero assumere 21 grammi al giorno. Gli uomini di età pari o superiore a 51 anni dovrebbero assumere 30 grammi al giorno.

Ecco alcuni alimenti ricchi di fibre da includere nei pasti:

  • Pane, pasta e cereali integrali
  • Verdure (zucca, patate, piselli, spinaci)

Se hai difficoltà a strutturare una dieta da solo, consulta il tuo medico o un dietologo. Possono impostare un programma alimentare che funzioni per te.

Il medico può anche raccomandare un integratore di fibre, come lo psillio o la metilcellulosa da una a tre volte al giorno. Bere abbastanza acqua e altri liquidi durante il giorno aiuterà anche a prevenire la stitichezza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *